Il Mio Blog non vuole essere un monologo, ma un invito all'incontro: pertanto sono graditi i commenti e il succedersi degli scambi che ne conseguono.
Buona lettura!

martedì 17 maggio 2016

Attesa

Sono vestita di blu, in un corridoio blu. Seguo con lo sguardo la linea allungata delle mie gambe, una poggiata sull'altra, a formare una linea soltanto, che scende diritta fin dove iniziano i piedi.
E poi il pavimento, quel lungo, infinito pavimento blu.
E continuo a guardare piú oltre... Porte e stanze, di qua e di là.
Ci sono corpi che si portano avanti, in una direzione e nell'altra, un pò pesanti e un pò lenti. 
Sullo sfondo, le voci attutite all'orecchio della mia noia. Passi ovattati, assorbiti dall'intensita' di quel blu, cosparsa da miriadi di piccoli punti più chiari: una galassia esplosa che si è sparsa dovunque...
Io sono in attesa,  seduta, ormai da un tempo infinito.
Mi annoio e sonnecchio.
  Vorrei respirare un pò d'aria. Qui non ve n'è: solo l'odore dei corpi, che vengono e vanno, isolati nei loro pensieri.
Assediati da tutto quel blu.
E fuggo nel pensiero del mare, col suo fondale ondulato e sabbioso, carezzato da gentili verdi ciuffetti che una misteriosa potenza fa andare un pò avanti, e poi di nuovo dov'erano prima. 

Fugge il mio corpo,  ora spinto dalla magia del liquido mondo, a momenti pungente, un pò gelido e poco ospitale.
Io plano, ormai persa nella vastità di quel blu, ricco di preziose e infinite goccioline brillanti.
Più avanti qualcosa si muove, una figura indistinta che avanza, e acquista forma e colori mentre la scruto in attesa, da quel mio ripostiglio privato... Riconosco il profilo a me caro, mi alzo e accolgo con felice sollievo la persona che doveva arrivare.

4 commenti:

  1. Nulla di più blu quando il capo è verde.
    Le ambiguità linguistiche scompaiono quando l'immagine le annulla.
    Un refolo di vento increspa e "Lei", coi suoi occhioni, appare come onda fugace.
    Sotto guizzano saporiti i filetti delle cachurinhe e i prelibati carpacci di dorada.
    Rammento il passato di Passito che presto sarà presente.
    Il Leone è lì in attesa.

    RispondiElimina
  2. Acc.... Mi hai beccata!!!
    Maree!!!
    :)

    RispondiElimina
  3. No..Era noia,stanchezza, e un pò di tristezza. Una gran voglia di essere altrove...

    RispondiElimina

I commenti sono soggetti a moderazione.